Strip per test delle droghe BSN, 7/8 droghe e adulteranti (25 pezzi)

gallery image
gallery image
gallery image
gallery image

Strip per test delle droghe BSN, 7/8 droghe e adulteranti (25 pezzi)

Il test delle droghe a strip di BSN è in grado di rilevare la presenza di 7-8 sostanze stupefacenti all’interno dell’urina della persona testata. Le strip per test antidroga analizzano e mostrano in modalità cromatografica la presenza delle sostanze ricercate. Questo test delle droghe è perfetto per il medico del lavoro che esegue test tossicologici analitici di primo livello
Marca:
BSN
Condizioni:
Nuovo
Spedizioni gratuite:
No
108€ + iva (131.76€)
Spese di spedizione gratuite sopra i 150€

Il test tossicologico analitico di primo livello è un esame necessario che il medico del lavoro/medico competente deve effettuare su lavoratori che svolgono alcune mansioni particolari. Il test delle droghe di BSN risponde a questo tipo di esigenza valutando la presenza di 7 tipologie di sostanze stupefacenti + la Buprenorfina e analizzando la presenza di sostanze adulteranti all’interno dell’urina del lavoratore.

Le strip per test delle droghe permettono la rilevazione di:

  1. Amfetamina
  2. Cocaina
  3. Ecstasy
  4. Marijuana
  5. Metamfetamine
  6. Metadone
  7. Morfina
  8. Buprenorfina (selezionabile in stampa o meno)

Effettuare un test delle droghe nell’urina del lavoratore/paziente è semplicissimo, basta immergere le strisce del test nel campione per 15/20 secondi e attendere che compaiano i risultati.

Una volta avuto l’esito del test delle droghe vi basterà inserire la strip all’interno del drug reader/lettore test delle droghe per stampare il risultato dell’esame e l’anagrafica del lavoratore/paziente esaminato.

Come funziona il test delle droghe nell’urina di BSN

Il test delle droghe BSN Screen è fondamentalmente un test immunologico basato sul principio del legame competitivo. Le 7 droghe più la Buprenorfina vengono marcate chimicamente (coniugato droga+proteina) e competono per limitati siti di llegame con le sostanze stupefacenti che possono essere presenti nell’urina del lavoratore/paziente. Le strip a membrana, presenti nella parte anteriore del bicchiere del test delle droghe, sono pre-coattate con coniugati droga+proteina sulle bande di controllo e reattive. Se nell’urina del lavoratore non c’è presenza di droghe il coniugato colorato anticorpo-oro si muove attraverso la membrana e si attacca ai coniugati droga-proteina formando bande visibili che indicano la negatività del test.

Quando la sostanza stupefacente è invece presente nel campione d’urina essa occuperà i siti di legame e impedirà la colorazione della banda reattiva

Come viene valutata la presenza di adulteranti

Per adulterazione si intende la manomissione del campione d’urina del lavoratore con l’intenzione di alterare il risultato del test delle droghe svolto dal medico competente/medico del lavoro. L’uso di sostanze adulteranti può causare falsi negativi nei test delle droghe distruggendo le sostanze stupefacenti presenti nell’urina. Spesso viene utilizzata la diluizione nel tentativo di produrre falsi risultati negativi. Uno dei migliori modi per testare la diluizione e l’adulterazione è determinare alcune caratteristiche dell’urina come il pH e la creatinina presente.

  1. Il test del pH indica la presenza di adulteranti acidi o alcalini all’interno del campione di urina del lavoratore/paziente. I livelli normali di pH devono essere nell’intervallo fra i 4.0 e 9.0. Valori al di fuori di questo intervallo possono indicare che il campione è stato alterato.
  2. La Creatinina è un prodotto di scarto della Creatina, un aminoacido contenuto nel tessuto muscolare che si trova nelle urine. Una persona può tentare di falsificare un test bevendo una quantità eccessiva di acqua o diuretici come il the alle erbe. La creatinina e il peso specifico sono due modi per controllare la diluizione e l’eccessiva escrezione. Creatinina e peso specifico basso sono un segnale di tentata manomissione del test delle droghe così come l’assenza di creatinina (inferiore ai 5 md/dL) è indicativa di un campione non di urina umana.

Come si esegue un test delle droghe nell’urina con le strip di BSN

  • Il campione dell’urina deve essere raccolto all’interno di un bicchiere. L’urina può essere raccolta in qualunque momento della giornata. Vi preghiamo di avere l’accortezza, nei campioni di urina che mostrano un precipitato visibile, di lasciar depositare il precipitato in modo da ottenere un surnatante limpido per il test.
  • Si immergono le strisce del test verticalmente nel campione urinario per almeno 15/20 secondi, affinché si veda su tutte le strisce la risalita del campione. Cercate di non oltrepassare la linea segnalata con “max” sul test durante l’immersione

  • Appoggiate il test su una superficie pulita e piana, possibilmente non assorbente.
  •  Interpretare la strip dell’adulterazione fra i 3  e i 5 minuti
  •  Interpretare i risultati del test delle droghe
  •  Inserire la strip del test (dopo aver coperto le membrane reagenti con il tappo) delle droghe all’interno del drug reader e procedere con la stampa o la creazione del pdf

Interpretazione dei risultati della strip per test delle droghe BSN

  • Negativo

 Una linea colorata nella zona di controllo (C) e una linea colorata nella zona reattiva (T), per una droga specifica, indicano un risultato negativo. Significa che la concentrazione della droga nel campione d’urina del lavoratore/paziente raccolta nel bicchiere è al di sotto del cut-off per la droga indicata o che non è presente. Nel caso di negatività per AMP e MOR (amfetamine e Morfina) e MTD e MDMA (Metadone e Ecstasy) la negatività corrisponde a 3 linee colorate.

  • Positivo

Una linea colorata nella zona di controllo (C), ma nessuna linea nella zona reattiva (T) indica che la concentrazione della droga nel campione di urina supera il cut-off per quella specificata droga

  • Invalido
 La linea di controllo non compare sulla strip. Potrebbe dipendere da un campione di urina insufficiente o un procedimento analitico errato. Consigliamo di ripetere il test  con un nuovo dispositivo. Vi ricordiamo che la comparsa della linea colorata di controllo (C) è indice di un volume campione sufficiente e un assorbimento della membrana adeguato.

Quali sostanze stupefacenti vengono ricercate nel test delle droghe a strip di BSN

Le sostanze che vengono ricercate durante il test delle droghe sono 7+ la bubrenorfina:

  1.        Amfetamina (AMP): stimolante del sistema nervoso centrale
  2.        Cocaina (COC): stimolante del sistema nervoso centrale e anestetico locale
  3.        Marijauna (THC-COOH): il tetraidrocannabinolo è generalmente accettato come il principio attivo della marijuana che viene poi trasformato nei metaboliti del THC nel fegato. Questi metaboliti inattivi sono immagazzinati nel tessuto adiposo e scaricati nelle urine in un periodo che va da alcuni giorni ad alcune settimane dall’assunzione
  4.        Metadone (MTD): analgesico sintetico utilizzato come narcotico e tranquillante
  5.        Metamfetamina (MET): stimolante del sistema nervoso centrale
  6.        Ecstasy (MDMA): stimolante del sistema nervoso centrale con tendenze allucinogene
  7.        Oppio/Morfina (OPI/MOR): oppiacei come eroina, morfina e codeina sono sedativi del sistema nervoso centrale.
  8.        Buprenorfina (BUP): potente analgesico utilizzato come sostituto degli oppiacei. L’emivita della buprenorfina nel plasma è di 2-4 ore, la finestra di determinazione della droga parentale è di circa 3 giorni.

Accuratezza, specificità e sensibilità analitica del test droghe a strip di BSN

La specificità del test droghe BSN è stata testata aggiungendo varie droghe e metaboliti presenti normalmente nell’urina umana. Le performances del test al punto di cut-off non vengono influenzate quando il pH dell’urina è fra i 3 e 8 e il peso specifico fra 1,005 e 1,03

L’accuratezza del test tossicologico di primo livello è stata determinata testando un campione a confronto con la gascromatografia-spettrometria di massa.

Recensioni
  • Recensioni ()
Recensisci
  • Domande frequenti ()